Seguici su Facebook
Visite
Visite Totali
Visite Oggi
Sponsor

CALCIO GIOVANILE: SANSEPOLCRO, SODDISFAZIONI ANCHE DALLA SCUOLA CALCIO

L'intervista al responsabile Marcello Brizzi. "Avanti così"

Quando si parla di settore giovanile e scuola calcio, almeno nel centro Italia, è impossibile non fare riferimento a Sansepolcro. Una realtà che da sempre ha fondato le sue basi nei ragazzi e che, nel corso degli anni, è riuscita a posizionare diverse pedine nel mondo del professionismo. Insomma, il settore giovanile è un vero e autentico cavallo di battaglia per la Vivi Altotevere Sansepolcro: ma come sta andando questo inizio di stagione? La risposta è affidata a Marcello Brizzi, vicepresidente della società con la specifica delega al settore giovanile. “Sta andando veramente bene, aldilà dei risultati sul campo: ci sono rose molto equilibrate, sia a livello numerico che a livello qualitativo degli stessi giocatori. Durante l’estate – sottolinea Brizzi – è stato svolto un ottimo lavoro di scouting, facendo arrivare a Sansepolcro buoni giocatori da tutta la provincia di Arezzo e dall’Umbria, per completare gli organici in tutti i reparti. Il settore giovanile a Sansepolcro è un punto di riferimento per chi vuol provare a crescere calcisticamente: lo scopo della società, infatti, è quello di far progredire i propri ragazzi, facendogli completare tutto il percorso fino al debutto nella prima squadra. Tanti, ogni domenica, sono gli osservatori che seguono i nostri ragazzi. La forza della prima squadra – aggiunge il vicepresidente – è proprio quella di avere un ottimo ricambio di giovani: ci sono tanti ragazzi classe ’98 già pronti per il debutto in Serie D, anticipando anche le regole federali. Ogni categoria ha uno staff completo come se fosse la prima squadra: lo scopo, però, è anche quello di riuscire a far fare più sport possibile ai ragazzi essendo un cosa assolutamente salutare”. E per la scuola calcio? “Sono circa 150 i bambini e le bambine che la frequentano – sono sempre parole di Marcello Brizzi – e vengono coinvolte quotidianamente anche le famiglie, sia a livello organizzativo che pratico. Ma la cosa bella è che, spesso, sono i giocatori della prima squadra gli allenatori di questi bambini che si avvicinando al mondo del pallone”. Ma quanto è importante per una società il settore giovanile? “Per Sansepolcro è vitale! Le regole, inoltre, ti impongono quattro ragazzi da far giocare sempre; quindi, il 35% dell’intera squadra. Fatta eccezione di qualche elemento, tutti i giocatori della Vivi Altotevere Sansepolcro sono cresciuti nelle giovanili biturgensi e tanti sono approdati anche in categorie superiori. I 21 anni consecutivi di Serie D sono il frutto di tutta questa programmazione. Già nella categorie giovanissimi e allievi sono presenti giocatori di qualità; forze fresche che tra un paio di anni sono pronte per il debutto in tornei importanti”. E sul progetto Udinese Academy? “Abbiamo già fatto due incontri – spiega Brizzi – e sono rimasti contenti del nostro lavoro e dell’impegno dei ragazzi: c’è soddisfazione da ambedue le parti. Viene impostato l’allenamento come in una società professionistica con un occhio vigile sull’intensità del lavoro”. E su questa prima squadra cosa ci dice? “Soddisfatto, ma personalmente non sono sorpreso di questo inizio di campionato – parla ancora il vicepresidente – conoscevo le potenzialità della squadra: il mister Davide Mezzanotti è stato bravo e intelligente a capire il cambiamento del gruppo continuando, però, l’ottimo lavoro svolto da Maurizio Falcinelli nella seconda parte dello scorso campionato. Un giusto mix tra giocatori maturi e giovani con esperienza sta portando questo risultato: occorre comunque stare con i piedi per terra, perché l’obiettivo di inizio stagione era quello di un campionato tranquillo, da giocare fino alla fine. Se poi i risultati ci sono, ben vengano”. 

23-10-2014 13:11

SERIE D: IL SANSEPOLCRO GIA' PRONTO PER IL BIG-MATCH

Domenica al "Buitoni" c'è la Sangiovannese. E la Lodovini sempre più portafortuna

Una grande prova di carattere, tre punti acciuffati dopo una discreta prova nel finale di gara e tanti tifosi al seguito: è la Vivi Altotevere Sansepolcro all’interno di una cornice praticamente perfetta. Era una sfida al vertice della classifica e sfida si è rivelata in tutti i sensi: sta di fatto che la formazione bianconera ha espugnato lo stadio “Enzo Blasone” di Foligno, confermandosi alla vetta. Tutto ciò fa allungare la striscia positiva della formazione di mister Davide Mezzanotti: è stata una grande risposta da parte di tutta la squadra e in rete sono andati ancora una volta due giovani del vivaio del Sansepolcro. Ma c’è di più: i tre ingressi, infatti, sono stati tutti determinati; due sono andati in rete e l’altro ha consegnato una palla praticamente d’oro. Una squadra, il Sansepolcro, da 10 con lode… per noi. Tutto ciò – ovviamente senza scatenare nessuna polemica – al contrario delle valutazioni di alcuni quotidiani umbri dove, forse, sono stati troppo soggettivi nel valutare la partita. Una Vivi Altotevere Sansepolcro che vince e convince anticipando, però, anche un po’ i tempi prefissati, facendo le cose in grande. C’è l’euforia per la vittoria di Foligno, c’è euforia da prima in classifica, c’è l’euforia per altre tante cose: però, proprio per questo, non dobbiamo esaltarci perché l’obiettivo di inizio campionato era comunque la salvezza. Una squadra fatta di giovani con pedine importanti, per non dire fondamentali. Tanti i tifosi che domenica sono partiti da Sansepolcro per seguire i propri beniamini: grazie per tutto ciò, la presenza dei supporter è fondamentale per una squadra, ma la cosiddetta prova del nove sarà quella di domenica allo stadio Buitoni di Sansepolcro quando arriverà il San Giovanni Valdarno. Si, è il derby… l’unico derby in programma in questa stagione che torna dopo 15 anni. Il Buitoni deve essere gremito di pubblico e proprio per questo la società bianconera ha richiesto il posticipo della gara alle 15.00, così da agevolare l’afflusso di tutti i tifosi. Un fine settimana che è stato comunque positivo anche per le stesse giovanili della Vivi Altotevere: ok per giovanissimi e allievi, mentre la juniores osservava il turno di riposo. Amici in campo e amici fuori il rettangolo di gioco: una squadra che per certi aspetti è anche una grande famiglia e la riprova è praticamente quotidiana. Che dire….il Buitoni ha sempre il suo fascino, il calore del pubblico arriva direttamente ai giocatori. I vessilli bianconeri sono già pronti per essere issati…. Issati a festa per un’altra giornata di puro sport. Il coro “borgo, borgo” deve essere presente durante tutti i novanta minuti e chissà se sarà proprio la bella Valentina Lodovini ad animare il Buitoni. 

22-10-2014 12:56

ECCELLENZA TOSCANA: LA FIDUCIA DI MARMORINI NONOSTANTE IL KO

"Abbiamo perso contro una Rignanese molto solida"

Nel big match disputato domenica al Saverio Zanchi contro la Rignanese è arrivata per la Baldaccio Bruni Anghiari la 1° sconfitta interna in campionato. I gol realizzati nella ripresa da Bennati e da Tonielli hanno consentito ai valdarnesi di Marco Coppi di conquistare l’intera posta in palio ed hanno punito in modo fin troppo pesante i biancoverdi. La compagine di Simone Marmorini aveva infatti giocato un primo tempo di ottimo livello ed anche nella ripresa, fino alla rete ospite, aveva tenuto il campo con grande autorità. Il ko è stato assorbito e non ha certo ridimensionato il valore della Baldaccio Bruni. La Rignanese si è confermata formazione di rango, è rimasta da sola al comando della classifica del Girone B di Eccellenza (15 punti) ed ha allungato la striscia vincente (lasciando da parte la sconfitta a tavolino sono 6 successi in 6 turni e senza reti al passivo), la Baldaccio ha invece perso il primato in graduatoria, ma ha comunque difeso la 2° piazza (12 punti), ha disputato nel complesso una prestazione all’altezza ed ha dimostrato ancora una volta di poter recitare un ruolo importante nel massimo torneo regionale toscano. Il concetto è stato ribadito da Simone Marmorini (nella foto). Queste le dichiarazioni rilasciate dal mister della Baldaccio Bruni. “E’ stato un match duro, tosto e bello sia sotto il profilo agonistico che qualitativo. Noi abbiamo fatto molto bene nel primo tempo, poi nella ripresa siamo un po’ calati e come spesso capita nel calcio siamo stati puniti da un episodio. Dispiace per il risultato negativo, ma abbiamo comunque dimostrato di esserci. Siamo stati padroni del campo nella prima parte e anche nella ripresa non abbiamo certo demeritato. Pensavamo di avere la partita in mano e volevamo vincerla, ma abbiamo commesso un errore che la Rignanese ha sfruttato con bravura. Onore e merito quindi ai nostri avversari”. Il ko non ha tolto certezze alla Baldaccio così come dichiarato da mister Marmorini. “Questa sconfitta non scalfisce le nostre convinzioni e non intacca la nostra fiducia. Perché la prestazione è stata nel complesso positiva, perché abbiamo perso con una squadra solida, arcigna e di valore e perché un incidente di percorso può capitare. Noi continueremo a lavorare con la solita determinazione per arrivare presto al top e per migliorare laddove siamo ancora un po’ carenti”. Domenica prossima la Baldaccio Bruni farà visita alla Sestese (inizio alle 14:30) contro quella che è ad oggi la terza forza del campionato. 

22-10-2014 12:52

SANSEPOLCRO, TUTTA L'ATTIVITA' DEL SETTORE GIOVANILE

Quinta vittoria di fila per gli Allievi di mister Varriale

Altro fine settimana molto positivo per le formazioni giovanili della Vivi Altotevere Sansepolcro, con importanti vittorie sia per gli allievi che per i giovanissimi, mentre la juniores di mister Maurizio Falcinelli era "a riposo". Gli allievi di mister Varriale hanno ottenuto la quinta vittoria su altrettante partite in questo inizio di campionato. I tre punti sono arrivati sul campo del Cannara e il risultato finale è andato a favore dei biturgensi per tre reti a zero. Grande protagonista di giornata è stato il giovane - classe ’99 - Camillo Tavernelli, autore di una splendida doppietta, che lo proietta già a quota 6 reti nel torneo. L'altra marcatura è stata siglata da un altro classe ‘99, Mattia Mencagli. La marcia dei ragazzi di mister Varriale proseguirà domenica 26 ottobre quando, allo "Stadio Tevere", arriverà il San Fatucchio, outsider di questo girone, che occupa la terza posizione a tre punti di distacco dai bianconeri. Settimana molto intensa, invece, per i giovanissimi di mister Giacomo Falsini che hanno disputato il posticipo della quarta giornata mercoledì sul campo del Montemalbe Ellera, vincendo per 3 a 0 e hanno poi giocato regolarmente la quinta giornata battendo il Cannara per 3 a 1. A segno contro quest'ultimi sono andati Berettoni (sugli sviluppi di un calcio di rigore), Dini e Moualli. Il Sansepolcro si trova ora in terza posizione a una sola lunghezza dalle due copoliste, Campitello e Castel del Piano. Proprio quest’ultima sarà la prossima avversaria dei ragazzi di Falsini nel match del weekend. La juniores di mister Maurizio Falcinelli, come già ricordato, non è scesa in campo a causa del turno di riposo. Il loro cammino riprenderà Sabato sul difficile campo di Gavorrano.

22-10-2014 12:49

PRIMA CATEGORIA: SELCI NARDI SCACCIA I FANTASMI, CON LA GRIFO CANNARA IL PRIMO SUCCESSO

Il gol decisivo del calciatore-missionario Francesco Bartolucci. Anche Rollo si sblocca

2-1

SELCI NARDI: Morelli, Valenti, Volpi F., Conti, Tizzi N., Bastianoni (29'st. Bartolucci), Grilli, Caldari, Rollo, Polchi D. (14'st. Tosti), Polchi N. (22'st. Cavargini). All. Angelini.

GRIFO CANNARA: Marzi, Guerrini, Spalloni, Passeri, Barbarossa, Taddei, Ceccarani (1'st. Ciotti), Bertini (39'st. Pieroni), Ciammarughi, Mazzuchielli, Frenguelli (18'st. La Fortia). All. Albi.

Arbitro: Biagiotti di Gubbio.

Marcatori: 13'pt. Rollo (rig.), 38'pt. Passeri, 30'st. Bartolucci.

Note: espulso al 17'st. Barbarossa (d.a.).

Ci voleva il calciatore-missionario Francesco Bartolucci a far esultare per la prima volta in stagione la formazione rossonera (nella foto) che ha centrato il primo successo in campionato contro la Grifo Cannara grazie alla rete dell'esterno tifernate, in campo da poco più di un minuto. La sua conclusione dal limite, potente ma centrale, ha beffato l'estremo difensore ospite Marzi che non è riuscito a trattenere la sfera finita nel sacco. E' stata una gara difficile per i padroni di casa, in campo senza capitan Testamigna (squalificato), l'altro centrale Christian Volpi e Ceccarelli infortunati; insomma, tre "assi" in meno nella gara forse più delicata fino ad ora del torneo dove i ragazzi di Lorenzo Angelini, due punti in sei gare, non avevano alternative rispetto alla vittoria. Subito pericolosi i selciarini con Rollo che all'8' a tu per tu con Marzi tira debolmente e il portiere ospite non ha difficoltà. Al 13' l'arbitro Biagiotti decreta la massima punizione ai locali e dal dischetto Rollo non sbaglia (palla da una parte, portiere dell'altra) per la grande festa intorno al bomber salentino che finalmente si sblocca dopo 7 gare. Non succede praticamente nulla fino al 38' quando Passeri vince un paio di contrasti e dal limite fa partire un tiro non irresistibile che però Morelli non riesce ad intercettare. Poco dopo clamorosa traversa di Mazzuchielli e Selci negli spogliatoi con le solite difficoltà da superare. Nella ripresa i selciarini ci provano ma senza creare palle gol di rilievo, fino al 17' quando la Grifo resta in dieci per l'espulsione di Barbarossa. Il Selci ci crede di più, Angelini fa entrare in campo un'altra punta e al 29' Bartolucci che sarà decisivo con la sua conclusione. Nel finale altre opportunità in contropiede per il tris, i difensori rossoneri non sbagliano nulla (bene capitan Conti e Tizzi) e alla fine il 2-1 è ampiamente sufficiente per scacciare i fantasmi. E pure certi Gufi. 

19-10-2014 18:40

PRIMA CATEGORIA: SELCI NARDI, SERVE LA RISCOSSA

Contro la Grifo Cannara la prova del nove. La società ci crede

Non ci sono alternative: domenica al "Roberto Nocchi" il Selci può e deve centrare la prima vittoria della stagione contro la Grifo Cannara, un avversario che - guardando la classifica e gli ultimi risultati - appare alla portata dei rossoneri. Due punti in sole 6 gare sono pochi: in settimana la società si è fatta sentire, la squadra ha lavorato con l'intento di superare certe difficoltà. Il gruppo c'è, siamo convinti che ha anche dei valori importanti che vanno messi in campo per risollevarsi. Ancora tutto è possibile: servirà pertanto giocare al massimo per tutta la gara, così la prestazione arriverà. Non ci sono pedine importanti come Testamigna (squalificato) e Ceccarelli (infortunato); a disposizione di mister Lorenzo Angelini ci sono praticamente tutti gli altri. Il club, a partire dal presidente Riccardo Bambagiotti (nella foto), è convinto che la riscossa sia dietro l'angolo. Però. ora, servono risposte concrete. Altro si potrebbe aggiungere, ma quello che conta è la squadra e quello che può e deve dare. Ecco, dunque, la probabile formazione: Morelli, Volpi F., Volpi C., Tizzi N., Valenti, Caldari, Bartolucci, Conti, Rollo, Bastianoni, Polchi N.. A disp.: Tizzi D., Cecconi, Moni, Bistarelli, Cavargini, Tosti, Della Rocca, Polchi D.. All. Angelini. Arbitro: Alessio Biagiotti di Gubbio

17-10-2014 20:46

GLI ANTICIPI: DERBY IN ECCELLENZA, IL CITTA' DI CASTELLO OSSERVA

In Seconda categoria Promano all'attacco del Ramazzano

ECCELLENZA
Angelana-Subasio.
PRIMA CATEGORIA
Girone A – Real Padule-Fontanelle Branca.
SECONDA CATEGORIA
Girone A – Promano-Ramazzano.

17-10-2014 20:24

CALCIO GIOVANILE: CITTA' DI CASTELLO DA' L'ADDIO AD ANTONIO GIOGLI

Si separano le strade tra l'ex direttore tecnico e la società biancorossa

C'è anche la conferma ufficiale da parte dell'Ac Città di Castello in relazione alla notizia, anticipata ieri dal nostro portale, dell'esonero di Roberto Benni dalla guida della formazione Giovanissimi regionali. Al suo posto, come è noto, c'è già Mariano Della Monica. E' ora ufficiale pure il "divorzio" tra i club tifernate e Antonio Giogli (nella foto a sinistra).

15-10-2014 19:38

ECCELLENZA TOSCANA: LA BALDACCIO BRUNI A TUTTO GAS

Domenica l'atteso big match con l'altra capolista Rignanese

Il roboante successo conquistato sul campo della Sangiustinese ha permesso alla Baldaccio Bruni Anghiari di confermarsi al comando della classifica del Girone B di Eccellenza Toscana. I biancoverdi hanno sconfitto la formazione valdarnese con un perentorio 5-1 (doppiette di Quadroni, nella foto, e Terzi e rete di Zoi), sono saliti a quota 12 punti e hanno tenuto il passo della Rignanese. Le due attuali capoliste del campionato si affronteranno nel big match in programma domenica prossima al Saverio Zanchi di Anghiari (calcio d’inizio alle ore 15:30). Il confronto diretto rappresenterà il piatto forte della 6° giornata e sarà appuntamento importante per verificare le ambizioni delle due squadre. La stagione della Baldaccio Bruni è cominciata nel modo migliore, ma Badii e compagni non si sono certo montati la testa. In un campionato tanto difficile ed equilibrato è fondamentale mantenere la concentrazione e trovare la necessaria continuità di rendimento. Con questa convinzione il team anghiarese si sta avvicinando al match contro la Rignanese. Queste la parole con le quali il tecnico della Baldaccio Bruni Anghiari Simone Marmorini ha commentato il rotondo successo ottenuto sul campo della Sangiustinese. “Abbiamo avuto un impatto molto positivo e il gol segnato in apertura ha sicuramente cambiato l’inerzia della sfida. Siamo stati bravi nel gestire con autorità la situazione e nell’affondare il colpo quando ne abbiamo avuta l’occasione. Abbiamo compiuto un altro passo in avanti nel nostro processo di crescita ed abbiamo centrato una vittoria importante su un campo che resta, a prescindere dal punteggio finale, molto difficile. A piacermi è stato soprattutto l’atteggiamento della squadra che non ha mai abbassato la guardia”. L’allenatore biancoverde è già proiettato alla prossima partita. “Quella di domenica sarà una sfida stimolante e difficile perché affronteremo una squadra forte ed in salute. I numeri nel calcio contano e non è certo per caso che la Rignanese sul campo ha vinto tutti i match e per di più senza incassare gol. E’ una compagine solida e di livello contro cui dovremo dare il massimo. Stiamo attraversando un buon momento, siamo consapevoli della nostra forza ed abbiamo entusiasmo, ma restiamo con i piedi ben piantati per terra perché sappiamo di dover migliorare ancora e di dover mantenere il giusto equilibrio”.

15-10-2014 12:42

CALCIO GIOVANILE: ROBERTO BENNI NON E' PIU' IL TECNICO DEI GIOVANISSIMI DEL CASTELLO

Sollevato dall'incarico. Al suo posto Mariano Della Monica. Divorzio in vista anche con Antonio Giogli

Roberto Benni (nella foto) non è più l'allenatore dei Giovanissimi regionali del Città di Castello. Il tecnico tifernate - che è giunto al team biancorosso dopo l'accordo con la Junior Tiferno - nei giorni scorsi è stato sollevato dall'incarico dalla società. Al suo posto ha già esordito Mariano Della Monica, ex allenatore del San Secondo nelle ultime stagioni. Sempre per quanto riguarda il rinnovato settore giovanile del Città di Castello guidato dal presidente Domenico Duranti, sarebbe imminente il divorzio anche con uno dei responsabili tecnici, vale a dire Antonio Giogli.

14-10-2014 20:34
Sponsor